Mambo New York Style

Il Mambo a livello musicale nasce intorno agli anni '40 a Cuba ma vive il suo momento di gloria negli anni '70 grazie ad orchestre come Tito Puente, Re indiscusso di questo genere musicale, Mongo Santamaria, Fania All Stars, Cheo Feliciano, Ray Barreto, Eddie Palmieri e tanti altri.

Questo tipo di musica ha ispirato moltissimi maestri di salsa. Tra questi il più famoso, nato da una famiglia di musicisti, è stato Eddie Torres, inventore del Mambo Newyork style, con una nuova interpretazione della ritmica chiamata "break on two o break dos" e che prende spunto da son montuno, cha cha cha, afro jazz e pachanga.
Il ballerino di New York Style cerca di mischiare energia, dinamismo, forza e virtuosismo con la morbidezza, l'eleganza, e con la ricerca minuziosa di piccoli gesti e di infiniti particolari che ne esaltano il suo innato "sabor" caraibico creando un gioco interpretativo-musicale tra i due ballerini ma concedendo alla donna lo spazio e il tempo per esprimere tutta la sua femminilità.
 
La Salsa può essere interpretata con stili diversi a seconda della sua zona di origine. Il Mambo New York Style, nato per l'appunto a New York, ha sviluppato il suo stile su una linea e non in maniera circolare come invece avviene in quella cubana e dal fatto che spesso l'uomo e la donna si staccano per interpretare liberamente e più personalmente la musica.
Il Mambo New York Style assieme alla Salsa Portoricana e al Los Angeles Style appartengono tutte alla categoria delle Salse in linea. 
A livello mondiale, nel corso degli anni, il Mambo New York Style, in termini di diffusione, ha superato il più conosciuto stile portoricano per le sue evoluzioni un pò più virtuose.

I nostri corsi di Mambo New York Style vengono insegnati già dal primo livello sul Break On Two;
il percorso del corso Liv.1 prevede la conoscenza del Break On Two, questa originale interpretazione del ritmo, le caratteristiche fondamentali del ballo in linea, le figure di coppia, i pasitos,  le figurazioni che vengono interpretati singolarmente (non in coppia) e la gestualità femminile e maschile tipiche di questo stile.
Il corso Liv.2 prevede, oltre a figurazioni con una complessità maggiore rispetto al corso 1, una parte dedicata alla coordinazione e al movimento per rendere lo stile più sinuoso e grintoso.
Il corso Liv.3 prevede l'approfondimento della conoscenza della struttura ritmica e melodica della musica e la conoscenza delle influenze del Mambo quali Pachanga e Boogaloo.