I BAMBINI E LA DANZA

E' quasi impossibile trovare un bambino che non ami il movimento. Quando sono ancora alle prese con i primi tentativi per reggersi in piedi, i bimbi iniziano già a dondolarsi a ritmo di musica, traducendo a livello corporeo quello che percepiscono con l’ascolto. Se tuo figlio corrisponde a questa descrizione, perché non orientarlo verso un corso di danza? Le proposte delle scuole di ballo rivolte ai più piccoli sono ormai moltissime e permettono ai genitori di selezionare la disciplina che ritengono più i linea con il carattere e la personalità del proprio bambino.
 
Se le tue impressioni vengono confermate dall’entusiasmo dimostrato da tuo figlio all’idea di iniziare a studiare danza, rifletti su quale tipo di ballo possa rispecchiare al meglio le sue preferenze e non sottovalutare eventuali predisposizioni naturali. 
 
Perché la danza fa così bene ai bambini?
Ascoltare musica e fare movimento fanno parte dell’essenza umana. Per moltissimi bambini il ballo è frutto di un istinto ancestrale, che si sviluppa spontaneamente quando si ascolta musica e si sente l’irrefrenabile bisogno di seguirne il ritmo. Ballare non è solo divertente, ma ha una serie di benefici sullo sviluppo infantile.

Tra i tanti:
- promuove un sano sviluppo fisico
- rafforza le competenze sociali
- potenzia le capacità cognitive

Si tratta di una disciplina ricca e varia, con effetti positivi tanto sul fisico, quanto sulla mente. La danza è infatti perfetta per sviluppare le capacità motorie, rafforzare l'equilibrio e migliorare la postura, prevenendo i classici danni alla colonna vertebrale. Si tratta insomma di una buona attività per alternare le tante ore passate sui banchi di scuola e la vita sempre più sedentaria dei bambini.
 
Quando balliamo muoviamo in realtà tutto il corpo, ma ogni stile si distingue per la capacità di rafforzare determinate parti, come le gambe, le braccia o la schiena. Per quanto riguarda i benefici fisici, il ballo ha il pregio di sviluppare le capacità di salto, il senso dell'equilibrio e la resistenza.
 
Tralasciando invece la parte corporea, non bisogna sottovalutare che si tratta di un'attività estremamente creativa: inventare nuovi passi di danza ed eseguirli in una piccola coreografia sviluppa fantasia e inventiva. I classici balli per bambini che vengono di solito insegnati durante i corsi, con sequenze ben precise di movimenti da memorizzare, offrono l’opportunità di comprendere cosa siano disciplina e concentrazione.
 
Prima o poi arriverà il momento per il tuo bambino di affrontare la sua prima esibizione in pubblico. Le esibizioni davanti ad un pubblico sono un ottimo palcoscenico di prova per prendere confidenza con situazioni che si presenteranno di continuo in età adulta. La reazione positiva del pubblico, che accoglie lo spettacolo con un applauso, è una fonte di motivazione in più per incoraggiare i piccoli nello studio di questa disciplina. Concorsi e saggi accrescono la sicurezza in sé stessi, oltre alla capacità di concentrarsi e di dimostrare quanto si è appreso anche quando si è sotto pressione. Gli effetti che questi insegnamenti possono avere in ambito scolastico sono facili da intuire: gli esami orali, da sostenere di fronte a tutta la classe, verranno affrontati con maggiore tranquillità.
 
Qual è l’età giusta per cominciare?
Anche i bambini più piccoli possono iniziare a cimentarsi con la danza. Ci sono ormai molti corsi di danza creativa pensati per bambini tra i quattro e i cinque anni. In questa fase, diciamo di avvicinamento al mondo del ballo, si propongono per lo più attività divertenti e semplici movimenti a ritmo di musica. I bambini imparano a muoversi ascoltando la musica, iniziano a memorizzare le prime sequenze di passi e ad acquisire una serie di funzioni propedeutiche per tutti gli altri sport. 
L'apprendimento dei diversi stili va invece posticipato di qualche anno, in generale dai 6 anni. 
 
Forse l’aspetto più bello di questo sport è che non è mai troppo tardi per cominciare! Se il tuo bambino ha scelto un corso di ballo come attività per il dopo scuola, potrà dedicarsi a questo hobby per molti anni avvenire. A seconda delle ambizioni personali, la danza può anche trasformarsi in una professione o uno sport da svolgere in modo professionale.
 
La danza accompagna il tuo bambino nel suo sviluppo fisico e psicologico. I bambini che danzano hanno maggiori capacità di concentrazione, sono più equilibrati e in forma. Il ballo ha anche un effetto positivo sulle sinapsi neuronali, rallentando l’invecchiamento del cervello e prevenendo, in età adulta, malattie degenerative.
 



 
Articolo riportato su consiglio di S.C. sul sito internet:
https://www.c-and-a.com/it/it/shop/danza-per-bambini
 
DanzaSi rag.soc. s.s.d. arteinmovimento s.r.l.
Telefono: 347.77.16.350 - 347.10.38.774
via Garofoli 276/g, San Giovanni Lupatoto, Verona
P.IVA/C.F: 04437110234

Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter
accetto l’informativa sulla privacy.